Spedizione gratuita in Italia sopra i 200€ Spedizione garantita in giornata per gli ordini entro le 14:00

Spedizione gratuita sopra i 200€ Spedizione in giornata entro le 14:00

Fibro Fog: Come può annebbiare la fibromialgia?

La fibromialgia, una condizione cronica caratterizzata da dolore diffuso e sensibilità muscolare, porta con sé una serie di sintomi intricati e spesso sfidanti. Ne abbiamo parlato già diffusamente in un articolo dedicato. Tra questi, uno degli aspetti più enigmatici e debilitanti è il cosiddetto “Fibro Fog”. Questo termine è spesso utilizzato per descrivere un sintomo cognitivo che ricorda il concetto più ampio di “brain fog” o nebbia cerebrale.

Nell’articolo che segue, esploreremo a fondo il Fibro Fog, mettendo in luce le interconnessioni tra questo sintomo e la fibromialgia. Attraverso questa analisi approfondita, cercheremo di comprendere meglio come il disturbo cognitivo possa influenzare la vita quotidiana dei pazienti affetti da fibromialgia, gettando luce sui meccanismi che legano la nebbia cerebrale a questa complessa condizione medica. Prepareremo il terreno per una consapevolezza più approfondita e una gestione più efficace di questo aspetto spesso misconosciuto della fibromialgia.

Quali sono i sintomi del Fibro Fog?

Quando si ha il Fibro Fog, si avverte come se si fosse in una situazione di offuscamento. I sintomi potrebbero essere diversi, tra cui:

  • Dimenticanza
  • Diminuzione dell’attenzione
  • Incapacità di concentrarsi o rimanere focalizzati
  • Confusione

I sintomi possono variare da lievi a gravi. A volte potrebbero migliorare, altre volte peggiorare. Sovrastimolazione, stress, sonno scarso e alcuni farmaci potrebbero causare un peggioramento dei sintomi.

Quattro Consigli su come affrontare
La Fibro Fog

Possiamo adottare diversi accorgimenti e abitudini per ridurre i sintomi della Fibro Fog, alcune delle quali coinvolgono l’alimentazione o l’integrazione alimentare. Analizziamone alcune.

Tieni costantemente la mente allenata

Rompicapi, cruciverba e altre attività mentalmente stimolanti possono contribuire a contrastare il Fibro Fog. Anche giochi come gli scacchi, la dama, il bridge e i puzzle sono ottime scelte. I giochi che richiedono pensiero strategico aiutano a mantenere attivo il tuo cervello e favoriscono il flusso sanguigno.

Pratica spesso esercizio fisico

Nonostante possa sembrare contraddittorio, l’esercizio fisico può effettivamente ridurre il dolore causato dalla fibromialgia. L’esercizio aiuta a ristabilire l’equilibrio neurochimico naturale nel tuo corpo. Inoltre, aumenta la produzione di endorfine positive, che possono aiutarti a sentirti più concentrato e sveglio. Può anche contribuire a alleviare i sintomi di stress, ansia e depressione.

L'importanza della Vitamina D

Ci sono importanti evidenze di un legame tra la fibromialgia e la carenza di vitamina D. Bassi livelli di vitamina D potrebbero aumentare il rischio di sviluppare la fibromialgia, così come i sintomi di ansia e depressione.

Alcune indicazioni suggeriscono che l’uso di integratori di vitamina D potrebbe essere una considerazione importante nella gestione della fibromialgia, dato che circa il 40% delle persone affette da fibromialgia presenta una carenza di questa vitamina.

La tua pelle può produrre vitamina D autonomamente quando è esposta alla luce solare. Puoi anche ottenere vitamina D consumando cibi ricchi di questo nutriente, come pesce grasso e uova, ma la carenza di nutrienti nei cibi che assumiamo regolarmente in questo periodo storico suggerisce naturalmente di optare spesso per l’integrazione di questa vitamina.

Integra e assumi una giusta quantità di Magnesio

Una carenza di magnesio potrebbe contribuire a sensazioni di stanchezza o confusione mentale. Una buona abitudine sarebbe quella di integrare nella dieta cibi e nutrienti ricchi di magnesio, oppure di optare per una giusta integrazione.

Uno studio del 2012 pubblicato su Rheumatology International ha esaminato gli effetti dell’integrazione di magnesio su persone con fibromialgia. Dopo aver assunto integratori di citrato di magnesio per otto settimane, i partecipanti hanno mostrato miglioramenti in diversi sintomi. Coloro che hanno assunto il citrato di magnesio insieme a farmaci antidepressivi hanno mostrato ancora più miglioramenti.

Paleocomplex Revolution:
Un alleato fedele per combattere la Fibro Fog

Paleocomplex Revolution rappresenta un’evoluzione significativa del già potente Paleocomplex, offrendo una formula migliorata e potenziata con ingredienti chiave per massimizzare i benefici per la salute. La presenza di glutatione liposomiale e ubiquinolo fornisce un potente supporto antiossidante, contribuendo a contrastare lo stress ossidativo nel corpo.

L’aggiunta di colina e mioinositolo arricchisce ulteriormente la formula, contribuendo a sostenere la salute cognitiva e metabolica. La presenza di astaxantina, un eccezionale antiossidante, aggiunge un ulteriore livello di protezione contro i danni cellulari causati dai radicali liberi.

Il contenuto di omega-3 proveniente dal krill, ricco di EPA/DHA, rappresenta una fonte di acidi grassi essenziali di alta qualità, benefiche per la salute cardiovascolare e cerebrale. La vitamina C liposomiale e il glutatione liposomiale contribuiscono a potenziare ulteriormente l’efficacia antiossidante della formula.

La Paleocomplex Revolution offre una dose quotidiana del 125% delle vitamine B in forma attiva e metilata, promuovendo una migliore assorbimento e utilizzo da parte dell’organismo. Inoltre, la presenza di tutti gli altri cofattori della vitamina D3, come la vitamina A, lo zinco, il boro e il 125% di magnesio, massimizza i benefici di questa importante vitamina per la salute ossea e immunitaria.

L’integrazione giornaliera consigliata di 10.000 unità di vitamina D3 e 1000 mcg di K2 MK-7 rappresenta un supporto ottimale per la salute delle ossa e la corretta calcificazione dei tessuti. Per ottenere istruzioni dettagliate sull’assunzione e massimizzare i benefici, si consiglia l’iscrizione alla newsletter del sito.

FONTI:

Bagis, S., Karabiber, M., As, I., Tamer, L., Erdogan, C., & Atalay, A. (2013, January). Is magnesium citrate treatment effective on pain, clinical parameters and functional status in patients with fibromyalgia? Rheumatology International, 33(1), 167-172. Retrieved from
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22271372
Busch, A. J., Webber, S. C., Brachaniec, M., Bidonde, J., Dal Bello-Haas, V., Danyliw, A. D., … Schachter, C. L. (2011, October). Exercise therapy for fibromyalgia. Current Pain and Headache Reports, 15(5), 358-367
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3165132
Curtis, K., Osadchuk, A., & Katz, J. (2011). An eight-week yoga intervention is associated with improvements in pain, psychological functioning and mindfulness, and changes in cortisol levels in women with fibromyalgia. Journal of Pain Research, 4,189-201. Retrieved from
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21887116
Daw, J. (2002, July-August). Get the massage! Monitor on Psychology, 33(7), 55
http://www.apa.org/monitor/julaug02/massage.aspx
Etnier, J. L., Karper, W. B., Gapin, J. I., Barella, L. A., Chang, Y. K., & Murphy K. J. (2009, March). Exercise, fibromyalgia, and fibrofog: A pilot study. Journal of Physical Activity and Health, 6(2), 239-246
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19420402
Living with fibromyalgia, drugs approved to manage pain. (2014, January 31)
http://www.fda.gov/ForConsumers/ConsumerUpdates/ucm107802.htm
Matthana, M. H. (2011, September). The relation between vitamin D deficiency and fibromyalgia syndrome in women. Saudi Medical Journal, 32(9), 925-929
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21894355
Mayo Clinic Staff. (2015, October 1). Fibromyalgia: Alternative medicine
http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/fibromyalgia/basics/alternative-medicine/con-20019243

 

Condividi l'articolo

Scopri "La Bibbia della Salute"

Di cosa parla il nuovo libro di Lorenzo Zarone?

  • Quali sono i falsi miti della nutrizione
  • Le basi della dieta del benessere
  • I motivi per cui il cibo non è sufficiente ed è necessario integrare
  • Perché è importante il movimento
  • L’importanza di una buona detossificazione
  • L’importanza del riposo notturno

A queste e ad altre domande troverai risposte esaustive all’interno del libro, e sconti esclusivi da utilizzare per l’acquisto dei prodotti dello shop.

Altri articoli

Seguici su

Iscriviti alla newsletter

Inserisci e INVIA la tua email per ricevere un REGALO DI BENVENUTO, i REPORT GRATUITI e rimanere aggiornato sulle promozioni del Paleocomplex. Non riceverai spam ma informazioni utili su benessere e salute. I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003.