Spedizione gratuita in Italia sopra i 200€ Spedizione garantita in giornata per gli ordini entro le 14:00

Spedizione gratuita sopra i 200€ Spedizione in giornata entro le 14:00

Vitamina B3 o Niacina: i Benefici insospettabili

La niacina, conosciuta anche come vitamina B3, è un nutriente fondamentale per il nostro organismo. È una delle 8 varianti delle vitamine del gruppo B, ciascuna delle quali svolge un ruolo cruciale in diversi aspetti della salute. Questa preziosa vitamina si trova naturalmente in alimenti come carne, pesce e frutta secca, ma può anche essere assunta sotto forma di integratore. Tuttavia, prima di considerare l’uso di supplementi, è sempre consigliabile consultare il proprio medico.

La niacina è coinvolta in una serie di funzioni vitali nel corpo umano, e il suo impatto positivo sulla salute è ampio e variegato. In questo articolo, esploreremo i molteplici benefici della niacina, che vanno dalla riduzione del colesterolo al miglioramento della funzione cerebrale, passando per il sollievo dell’artrite e molto altro ancora. Scopriremo come questa vitamina essenziale può contribuire al benessere generale e alla salute di ogni parte del nostro corpo.

Cos'è la Niacina?

La niacina è una delle otto vitamine del gruppo B ed è comunemente nota come vitamina B3. Esistono due principali forme chimiche della niacina: l’acido nicotinico e la niacinamide, talvolta chiamata nicotinamide. Entrambe queste forme sono presenti negli alimenti e sono disponibili anche sotto forma di supplementi.

Il ruolo chiave della niacina nel corpo umano è quello di sintetizzare le coenzimi denominati nicotinamide adenina dinucleotide (NAD) e nicotinamide adenina dinucleotide fosfato (NADP). Questi coenzimi sono coinvolti in oltre 400 reazioni biochimiche all’interno dell’organismo, principalmente legate all’ottenimento di energia dai cibi che si consumano.

La niacina è una vitamina idrosolubile, il che significa che il corpo non la conserva a lungo. Questo comporta anche che il corpo può eliminarne l’eccesso attraverso l’urina se non ne ha bisogno.

Il corpo ottiene la niacina attraverso gli alimenti, ma ne produce anche piccole quantità a partire dall’aminoacido triptofano, che si trova nelle fonti proteiche come il tacchino e altri alimenti di origine animale. In altre parole, la niacina è essenziale per il funzionamento del nostro corpo poiché svolge un ruolo chiave nelle reazioni biochimiche che consentono di ottenere energia dai cibi che mangiamo.

Come Opera e sintomi di Carenza

La niacina, o vitamina B3, svolge un ruolo cruciale nel nostro corpo grazie alla sua capacità di convertire il cibo in energia, agendo come coenzima per determinati enzimi. In particolare, la niacina è una componente fondamentale del NAD (nicotinamide adenina dinucleotide) e del NADP (nicotinamide adenina dinucleotide fosfato), due coenzimi che partecipano attivamente al metabolismo cellulare. Questo processo è essenziale per l’ottenimento dell’energia necessaria alle funzioni vitali dell’organismo.

Oltre al suo ruolo nell’energetica cellulare, la niacina è coinvolta anche in altri importanti processi biologici. Essa partecipa alla segnalazione cellulare, contribuisce alla sintesi e alla riparazione del DNA e agisce come antiossidante, aiutando a proteggere le cellule dai danni causati dai radicali liberi.

La carenza di vitamina B3, o niacina, può manifestarsi attraverso una serie di sintomi. Alcuni dei segni e sintomi più comuni di carenza di niacina includono:

  1. Eruzione cutanea o cambiamenti di colore della pelle.
  2. Lingua rossa e infiammata.
  3. Vomito.
  4. Stitichezza o diarrea.
  5. Depressione.
  6. Affaticamento.
  7. Mal di testa.
  8. Perdita di memoria.
  9. Perdita dell’appetito.

Tuttavia, è importante notare che la carenza di niacina è molto rara nei paesi occidentali industrializzati. Le persone più a rischio sono quelle che soffrono di malnutrizione a causa di condizioni come l’HIV/AIDS, l’anoressia nervosa, l’insufficienza epatica, l’abuso di alcol o altre problematiche mediche, nonché le persone che vivono in condizioni di povertà.

La carenza grave di niacina, nota come pellagra, si verifica principalmente nei paesi in via di sviluppo, dove le diete possono essere carenti di varietà. Tuttavia, la pellagra può essere trattata con l’integrazione di niacinamide, una forma di niacina. In sintesi, la niacina è una vitamina fondamentale per il nostro organismo, coinvolta in molteplici processi biologici, e una carenza di questa vitamina può avere effetti negativi sulla salute, sebbene sia rara nei paesi industrializzati.

Migliora i livelli di grassi nel sangue

La niacina può contribuire a migliorare i livelli di grassi nel sangue attraverso:

l’aumento del colesterolo HDL (buono)
la riduzione del colesterolo LDL (cattivo)
la riduzione dei livelli di trigliceridi
Questo potrebbe tradursi in una diminuzione del rischio di malattie cardiache, anche se diversi studi non hanno riscontrato una correlazione tra l’assunzione di niacina e una diminuzione del rischio di malattie cardiache o di morte.

Inoltre, sono necessarie dosi elevate di niacina, tipicamente 1.500 mg o più, per ottenere miglioramenti nei livelli di grassi nel sangue, il che aumenta il rischio di sperimentare effetti collaterali sgradevoli o potenzialmente dannosi.

Per queste ragioni, la niacina non è un trattamento primario per il colesterolo alto. È principalmente utilizzata per migliorare i livelli di grassi nel sangue nelle persone che non tollerano i farmaci statinici.

Potrebbe ridurre la pressione sanguigna

Uno dei ruoli della niacina è quello di favorire il rilascio di prostaglandine, sostanze chimiche che aiutano ad allargare i vasi sanguigni, migliorando il flusso sanguigno e riducendo la pressione sanguigna. Per questo motivo, la niacina potrebbe svolgere un ruolo nella prevenzione o nel trattamento dell’ipertensione (pressione alta)

In uno studio osservazionale condotto su oltre 12.000 adulti, i ricercatori hanno scoperto che ogni aumento di 1 mg nell’assunzione giornaliera di niacina era associato a una diminuzione del rischio di ipertensione del 2%. Il rischio più basso di ipertensione in generale è stato riscontrato con un’assunzione giornaliera di niacina compresa tra 14,3 e 16,7 mg al giorno.

Inoltre, uno studio di alta qualità ha evidenziato che dosi singole di 100 mg e 500 mg di niacina riducevano leggermente la pressione sistolica del ventricolo destro.

Potrebbe contribuire al trattamento del diabete di tipo 1

Il diabete di tipo 1 è una malattia autoimmune in cui il corpo attacca e distrugge le cellule che producono insulina nel pancreas.

Esistono studi che suggeriscono che la niacina potrebbe aiutare a proteggere tali cellule e, forse, persino a ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 1 nei bambini che hanno una maggiore probabilità di sviluppare questa condizione.

Può contribuire inoltre a ridurre i livelli elevati di colesterolo spesso riscontrati nelle persone con diabete di tipo 2.

Una revisione più recente degli studi ha evidenziato che la niacina non ha effetti significativamente negativi sulla gestione dei livelli di zucchero nel sangue nelle persone con diabete di tipo 2.

Potenzia la funzione cerebrale

Il tuo cervello ha bisogno di niacina, come parte delle coenzimi NAD e NADP, per ottenere energia e funzionare correttamente.

In effetti, la carenza di niacina è associata a nebbia cerebrale e persino a sintomi psichiatrici.

Alcuni tipi di schizofrenia possono essere trattati con la niacina, poiché questa vitamina contribuisce a riparare i danni alle cellule cerebrali causati dalla carenza di niacina.

Ricerche preliminari indicano che potrebbe anche contribuire a mantenere il cervello sano nei casi di malattia di Alzheimer. 

Migliora la salute della pelle

La niacina aiuta a proteggere le cellule della pelle dai danni causati dal sole, sia quando viene assunta per via orale che quando viene applicata per uso topico.

Inoltre, potrebbe contribuire a prevenire alcuni tipi di tumori cutanei. Uno studio di alta qualità condotto su oltre 300 persone a rischio elevato di cancro della pelle ha riscontrato che l’assunzione di 500 mg di nicotinamide due volte al giorno ha ridotto i tassi di cancro della pelle non melanoma.

Cibi con B3 e integrazione

La niacina si trova in una varietà di alimenti, in particolare nella carne, nel pollame, nel pesce, nelle noci.

Anche integrare la vitamina B3 è importante, se non riesci ad assumere abbastanza cibo per il tuo fabbisogno quotidiano di energia fornita dalla niacina.

La niacina è una delle otto vitamine del gruppo B fondamentali per ogni parte del tuo corpo.

Fortunatamente, puoi ottenere tutta la niacina di cui hai bisogno attraverso la tua dieta. Gli alimenti che forniscono niacina includono carne, pesce e noci.

Tuttavia, come ho discusso nel mio libro “La Bibbia della Salute” i micronutrienti come vitamine e minerali, ma anche acidi grassi Omega 3 sono estremamente carenti nella alimentazione moderna. Se a questo si aggiunge anche la cottura del cibo, che fa diminuire le vitamine, specie quelle idrosolubili, un buon multivitaminico è fondamentale. 

Per tutti gli approfondimenti riguardo l’assunzione di integratori multivitaminici quando e come,  leggi il mio ultimo libro “La bibbia della salute”

 

Un forte abbraccio

Lorenzo

Esperto di nutrizione e nutraceutica

Condividi l'articolo

Scopri "La Bibbia della Salute"

Di cosa parla il nuovo libro di Lorenzo Zarone?

  • Quali sono i falsi miti della nutrizione
  • Le basi della dieta del benessere
  • I motivi per cui il cibo non è sufficiente ed è necessario integrare
  • Perché è importante il movimento
  • L’importanza di una buona detossificazione
  • L’importanza del riposo notturno

A queste e ad altre domande troverai risposte esaustive all’interno del libro, e sconti esclusivi da utilizzare per l’acquisto dei prodotti dello shop.

Altri articoli

Seguici su

Iscriviti alla newsletter

Inserisci e INVIA la tua email per ricevere un REGALO DI BENVENUTO, i REPORT GRATUITI e rimanere aggiornato sulle promozioni del Paleocomplex. Non riceverai spam ma informazioni utili su benessere e salute. I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003.