Spedizione gratuita in Italia sopra i 200€ Spedizione garantita in giornata per gli ordini entro le 14:00

Spedizione gratuita sopra i 200€ Spedizione in giornata entro le 14:00

Quali sono gli antiossidanti più potenti ed efficaci?

Gli antiossidanti sono stati al centro dell’attenzione per diversi anni grazie alla loro capacità, reale o presunta, di aiutare a contrastare l’invecchiamento. In questo articolo ne approfondiremo 7, che sono considerati quelli più potenti e incidenti nella lotta all’anti age cellulare ed aiutano il benessere del nostro corpo.

Il glutatione

Si tratta di uno Pseudopeptide composto da tre amminoacidi (glicina, cisteina e glutammato), il glutatione è prodotto naturalmente dal fegato e si trova in tutto il nostro organismo. Per questo motivo è considerato un “antiossidante endogeno”: a differenza della maggior parte degli altri potenti antiossidanti, questa molecola è già presente naturalmente nel nostro organismo.

È ampiamente considerato dagli specialisti di settore come l’antiossidante più potente presente in natura. Secondo il dizionario dell’Accademia di Medicina, “il glutatione è presente nella maggior parte delle cellule animali e vegetali” e svolge un “ruolo importante nella protezione delle proteine e dei lipidi contro i perossidi e le possibili conseguenze dannose dei radicali liberi”. La glutatione perossidasi, d’altra parte, è definita come un enzima che catalizza la riduzione dell’acqua ossigenata mediante la deidrogenazione del glutatione. Questo enzima “gioca un ruolo essenziale nella protezione delle cellule contro i perossidi e i radicali liberi”.

Tuttavia, dopo i 45 anni, la produzione di glutatione diminuisce notevolmente. La produzione è anche influenzata dall’esercizio fisico intenso e da alcune patologie. Ecco perché i naturopati spesso raccomandano cure di integratori di glutatione.

L’astaxantina

Il carotenoide più potente presente in natura in molti frutti di mare e pesci come il salmone, la trota, i gamberi, ma anche il plancton e il krill, l’astaxantina è un pigmento rosso-arancione prodotto principalmente dalle alghe. Per questo motivo è presente in quasi tutta la catena alimentare marina: è ciò che conferisce il colore alla carne del salmone, al guscio dei crostacei, ecc.

Questo pigmento sarebbe in grado di neutralizzare dieci volte di più l’ossigeno singoletto, responsabile dell’invecchiamento della pelle a seguito delle aggressioni degli UV, rispetto al beta-carotene, noto come una delle migliori molecole in questo senso. È per questa ragione che gli specialisti lo considerano uno dei più potenti antiossidanti.

La riboflavina (vitamina B2)

La vitamina B2, o riboflavina, è stata isolata dai ricercatori nel 1933 nel latte: è quindi chiamata anche “lattoflavina”. Questa vitamina è necessaria per la sintesi di diverse enzimi coinvolte nella produzione di energia e nella protezione delle cellule dallo stress ossidativo. È anche necessaria per la sintesi della glutatione reduttasi, un enzima che rigenera il glutatione.

Presente in molti alimenti, la riboflavina contribuisce, secondo le autorità sanitarie europee :

al normale metabolismo energetico;
al normale funzionamento del sistema nervoso;
al mantenimento di una pelle e di mucose normali;
alla vista corretta;
al mantenimento dei globuli rossi normali;
al normale assorbimento del ferro;
alla riduzione della stanchezza;
alla protezione delle cellule dai radicali liberi (effetto antiossidante).

È da notare che il fabbisogno di vitamina B2 aumenta con il consumo di calorie. Per questo motivo, i livelli giornalieri raccomandati di riboflavina sono più alti per gli atleti, i bambini, le donne in gravidanza, ecc.


Il selenio

Presente nel suolo in quantità variabili a seconda delle regioni del mondo e quindi, sempre in quantità variabili, in tutta la catena alimentare, il selenio è un oligoelemento importante nell’organismo poiché partecipa, insieme alla vitamina E, all’attività della glutatione perossidasi, che abbiamo descritto sopra.

Il selenio è un potente antiossidante che contribuisce, secondo l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare(EFSA) :

alla produzione normale di spermatozoi;
al mantenimento di capelli e unghie;
al funzionamento efficiente del sistema immunitario;
al funzionamento normale della tiroide;
alla protezione delle cellule dai radicali liberi (effetto antiossidante).

Pertanto, una cura di integrazione di selenio (come la L-Selenometionina) può rivelarsi molto interessante per contribuire a combattere lo stress ossidativo.

La vitamina C

L’acido ascorbico (meglio conosciuto come vitamina C) è probabilmente la vitamina antiossidante più nota al grande pubblico. È presente in molti alimenti – ma non necessariamente quelli che si pensa: è presente in grande quantità nei peperoni, nel prezzemolo e nel cavolo.

La vitamina C contribuisce, secondo l’EFSA :

alla formazione normale del collagene necessario per il corretto funzionamento dei vasi sanguigni, delle ossa, delle cartilagini, della pelle, dei denti e delle gengive;
al normale metabolismo energetico;
al normale funzionamento del sistema nervoso;
alle funzioni cognitive;
al normale funzionamento del sistema immunitario;
alla riduzione della stanchezza;
alla rigenerazione della vitamina E nella sua forma ridotta;
all’assorbimento intestinale del ferro;
alla protezione delle cellule dai radicali liberi (effetto antiossidante).

È presente nella composizione di molti integratori alimentari progettati per aiutare a combattere la fatica, ripristinare l’energia, ecc.

La vitamina E

Presente in grandi quantità negli oli vegetali (e quindi, logicamente, nei semi oleosi), la vitamina E si trova in natura in 8 forme diverse, tra cui la più conosciuta e potente è l’alfa-tocoferolo. La vitamina E agisce come un antiossidante molto efficace.

Sempre secondo l’EFSA, la vitamina E contribuisce infatti alla protezione delle cellule dai radicali liberi, ma solo se il prodotto contiene almeno 1,8 mg di vitamina E per 100 g e se si tratta di vitamina E naturale.

Lo zinco

Infine, lo zinco è un oligoelemento indispensabile per l’azione di diversi enzimi nell’organismo, ma è anche necessario per la crescita, il sistema immunitario, il rinnovamento della pelle, il rinnovamento dei capelli, ecc. Infatti, le autorità europee per la salute sottolineano che lo zinco contribuisce:

alla sintesi normale del DNA;
al normale equilibrio acido-base;
al normale metabolismo dei nutrienti, dei carboidrati, degli acidi grassi, della vitamina A;
alla sintesi delle proteine;
alle funzioni intellettive normali;
alla fertilità e alla riproduzione;
al mantenimento di capelli, unghie e pelle;
al mantenimento di una vista sana;
al mantenimento delle ossa;
al normale funzionamento del sistema immunitario;
alla divisione cellulare;
alla protezione delle cellule dai radicali liberi (effetto antiossidante).

È molto comune che le persone anziane soffrano di carenza di zinco, legata a una cattiva assorbimento intestinale. Questo può danneggiare non solo il corretto funzionamento del sistema immunitario ma anche favorire l’insorgenza della degenerazione maculare legata all’età. Per questo motivo, è frequente che le persone anziane assumano integratori di zinco.

L’interazione dello zinco nel metabolismo dei macronutrienti e nella sintesi delle proteine porta anche molti atleti, in particolare i praticanti di bodybuilding, a integrarsi con lo zinco.

Tutti gli antiossidanti indicati in questo articolo, i magnifici 7, sono inclusi negli integratori di Paleocomplex Revolution ed Elisir, nato proprio come supporto contro l’invecchiamento cellulare.

Riferimenti Scientifici

  1. dictionnaire.academie-medecine.fr
  2. efsa.onlinelibrary.wiley.com/doi/epdf/10.2903/j.efsa.2020.5993
  3. EU Register on nutrition and health claims, EFSA, 2014
  4. EU Register on nutrition and health claims, EFSA, 2014
  5. EU Register on nutrition and health claims, EFSA, 10/2015
  6. EU Register on nutrition and health claims, EFSA, 10/2015
  7. EU Register on nutrition and health claims, EFSA, 10/2015

Condividi l'articolo

Scopri "La Bibbia della Salute"

Di cosa parla il nuovo libro di Lorenzo Zarone?

  • Quali sono i falsi miti della nutrizione
  • Le basi della dieta del benessere
  • I motivi per cui il cibo non è sufficiente ed è necessario integrare
  • Perché è importante il movimento
  • L’importanza di una buona detossificazione
  • L’importanza del riposo notturno

A queste e ad altre domande troverai risposte esaustive all’interno del libro, e sconti esclusivi da utilizzare per l’acquisto dei prodotti dello shop.

Altri articoli

Seguici su

Iscriviti alla newsletter

Inserisci e INVIA la tua email per ricevere un REGALO DI BENVENUTO, i REPORT GRATUITI e rimanere aggiornato sulle promozioni del Paleocomplex. Non riceverai spam ma informazioni utili su benessere e salute. I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003.