Spedizione gratuita in Italia sopra i 200€ Spedizione garantita in giornata per gli ordini entro le 14:00

Spedizione gratuita sopra i 200€ Spedizione in giornata entro le 14:00

Stress Ossidativo: Sintomi, cause e rimedi

Lo stress ossidativo causa molti danni alle cellule del nostro corpo, vediamo come resistere nel migliore dei modi all’attacco dei radicali liberi che sono la principale causa dell’invecchiamento.

Cause

Stress ossidativo e ROS


Durante le reazioni metaboliche, il nostro corpo è portato a sintetizzare specie reattive dell’ossigeno (ROS). Queste molecole sono meglio conosciute come radicali liberi. Tra questi, tra gli altri, il radicale superossido e il radicale idrossile.

Dotati di uno o più elettroni “singoli” sui loro strati esterni, sono altamente instabili: cercano di unirsi con altri composti che finiscono per destabilizzarsi a loro volta. Tuttavia, la formazione di ROS non è di per sé patologica. Si verifica in tutte le specie che si evolvono aerobicamente e talvolta svolge anche un ruolo utile nella segnalazione cellulare (2).

Inoltre, abbiamo un quantitativo di materiali di difesa per contrastarli. Con in prima linea gli antiossidanti endogeni (quelli che produciamo), formati da enzimi antiossidanti, cofattori e proteine ​​(3). Seguono le vitamine fornite dal cibo, seguite dai meccanismi di riparazione del DNA.

Lo stress ossidativo, segna uno squilibrio tra la produzione di radicali liberi e la loro disintossicazione da parte degli antiossidanti (4). I nostri meccanismi di difesa saturi non sono più in grado di contrastare efficacemente l’ossidazione. È allora la nostra integrità cellulare che viene minata, con possibili danni a tutti i costituenti.

Origine dello stress ossidativo

Il fenomeno dello stress ossidativo è in gran parte causato da vari fattori esogeni: una dieta squilibrata povera di frutta e verdura, consumo ditabacco, alcol, droghe, esposizione a pesticidi, inquinamento atmosferico, esposizione solare prolungata, radiazioni, ma anche alcune infezioni patogene (5).

Stress psicologico e stress ossidativo: ci può essere relazione?

Lo stress ossidativo va distinto dallo stress psicologico. Il primo si verifica a livello cellulare, mentre l’altro suona a livello sistemico. Tuttavia, potrebbe esserci un’interazione tra i due fenomeni: uno studio condotto su soggetti depressi suggerisce che lo stress cronico contribuisce allo sviluppo dello stress ossidativo in alcune parti del cervello (6).

Sintomi dello stress Ossidativo

Lo stress ossidativo è considerato una delle principali cause dell’invecchiamento. Clinicamente si può intuire durante lo sviluppo di varie patologie metaboliche (diabete, aterosclerosi, ecc.), respiratorie, digestive, neurodegenerative o articolari (7).

Le valutazioni dello stress ossidativo sono offerte da alcuni laboratori per misurare i biomarcatori che riflettono il carico ossidativo del corpo e lo stato del sistema di difesa antiossidante. Questa ricerca viene effettuata nel sangue e/o nelle urine. Tuttavia, i loro risultati dovrebbero essere interpretati con cautela.

Conseguenze dello stress ossidativo

Stress ossidativo e infiammazione

In eccesso, i radicali liberi vengono percepiti come aggressori dal nostro sistema immunitario. Ciò scatenerà quindi una risposta infiammatoria nel tentativo di eliminarli (8).

Se fallisce, l’infiammazione cronica (o di basso grado) si manifesta nel giro di settimane o anni. È ormai accettato che questo stato infiammatorio prolungato sia alla base di malattie autoimmuni, malattie cardiovascolari ma anche malattie infiammatorie intestinali (IBD) (9-10).

Proliferazione anarchica

Esiste anche un tenue legame tra lo stress ossidativo e la proliferazione di cellule devianti. Infatti, è probabile che lo stress ossidativo attivi vari fattori di trascrizione (NF-κB, AP-1, p53, HIF-1α, PPAR-γ, β-catenina/Wnt e Nrf2) portando all’espressione aberrante di alcuni geni, inclusi quelli che governano fattori di crescita, citochine infiammatorie e molecole regolatrici del ciclo cellulare (11).

Collegamento con la memoria

Molti studi indicano il ruolo dello stress ossidativo nel declino cognitivo legato all’età. Nei modelli animali anziani, la compromissione della memoria temporale e spaziale, dell’apprendimento e della conservazione delle informazioni sembra essere correlata con un aumento delle specie ossidative (12). La ricerca suggerisce anche che i radicali liberi interrompono il metabolismo mitocondriale e contribuiscono alla degenerazione neuronale (13).

Gli occhi come canale di attacco

Fragili, i nostri occhi sono particolarmente vulnerabili agli attacchi causati dai radicali liberi. Il cristallino (coinvolto nel filtrare e dirigere la luce) e la retina (responsabile della conversione della luce in segnali nervosi) sono tra i più colpiti. Lo stress ossidativo, infatti, favorirebbe l’insorgere di patologie oculari come la cataratta o l’AMD (Degenerazione Maculare Senile) (14-15).

Stress ossidativo e pelle

Lo stress ossidativo attacca anche le cellule della pelle. Accelera la degradazione delle proteine ​​e dei lipidi così come la distruzione del collagene e dell’elastina, che donano al derma elasticità e tono. Promuove quindi l’invecchiamento cutaneo (in particolare attraverso la fototossicità) e la comparsa prematura delle rughe (16).

Stress ossidativo e capelli

Indebolendo il bulbo pilifero, i radicali liberi accelerano la caduta dei capelli e svolgono un ruolo nell’ingrigimento dei capelli (17).

Trattamento e integrazione alimentare

Lo stress ossidativo: trattamento e integratori alimentari

Misure preventive di “buon senso”, come uno stile di vita sano che elimini il più possibile i principali fattori di rischio sopra citati, aiutano a minimizzare lo stress ossidativo.

Una dieta variata, idealmente biologica, sembra offrire una migliore protezione contro i radicali liberi. Alcuni alimenti più nello specifico hanno un forte potere antiossidante: frutta e verdura fresca colorata (ricca di carotenoidi e polifenoli), spezie, semi oleosi o anche erbe aromatiche (18).

Affidati al loro indice ORAC: maggiore è il numero, maggiore è il potenziale antiossidante (19). Ad esempio, per 100 g, il tè verde ha un punteggio di 1250, le noci 13.541!

Alcuni di questi super-ingredienti sono combinati in integratori sinergici.

La vitamina C e la vitamina E partecipano alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo (21-22). Puoi trovarle negli agrumi, nei peperoni, nei kiwi. La vitamina E è inclusa nell’Astaxantina, un eccellente pigmento rosso-rosa della famiglia dei carotenoidi, ampiamente studiato dalla ricerca anti-invecchiamento.

I minerali traccia preferiti includono zinco e selenio, i principali cofattori per gli enzimi che catalizzano le reazioni redox.

Presente in quasi tutte le cellule viventi, il glutatione è uno dei nostri più potenti difensori endogeni. Poiché il suo livello ematico diminuisce dopo i 50 anni, può essere interessante ottimizzarne l’assunzione tramite integratori.

Vitamina C, vitamina E, acido Alfa lipoico , zinco , selenio, ubiquinolo, glutatione, astaxantina sono i migliori nutrienti antiossidanti da utilizzare e sono contenuti dei complessi multivitaminici Paleocomplex Revolution ed Elisir.

Scopri Elisir e Paleocomplex Revolution

  1. Beckhauser TF, Francis-Oliveira J, De Pasquale R. Reactive Oxygen Species: Physiological and Physiopathological Effects on Synaptic Plasticity. J Exp Neurosci. 2016 Sep 4;10(Suppl 1):23-48. doi: 10.4137/JEN.S39887. PMID: 27625575; PMCID: PMC5012454.
  2. Schieber M, Chandel NS. ROS function in redox signaling and oxidative stress. Curr Biol. 2014 May 19;24(10):R453-62. doi: 10.1016/j.cub.2014.03.034. PMID: 24845678; PMCID: PMC4055301.
  3. Rizzo AM, Berselli P, Zava S, Montorfano G, Negroni M, Corsetto P, Berra B. Endogenous antioxidants and radical scavengers. Adv Exp Med Biol. 2010;698:52-67. doi: 10.1007/978-1-4419-7347-4_5. PMID: 21520703.
  4. Sies H. Oxidative Stress: Concept and Some Practical Aspects. Antioxidants (Basel). 2020 Sep 10;9(9):852. doi: 10.3390/antiox9090852. PMID: 32927924; PMCID: PMC7555448.
  5. Bhattacharyya A, Chattopadhyay R, Mitra S, Crowe SE. Oxidative stress: an essential factor in the pathogenesis of gastrointestinal mucosal diseases. Physiol Rev. 2014 Apr;94(2):329-54. doi: 10.1152/physrev.00040.2012. PMID: 24692350; PMCID: PMC4044300.
  6. Juszczyk G, Mikulska J, Kasperek K, Pietrzak D, Mrozek W, Herbet M. Chronic Stress and Oxidative Stress as Common Factors of the Pathogenesis of Depression and Alzheimer’s Disease: The Role of Antioxidants in Prevention and Treatment. Antioxidants (Basel). 2021 Sep 9;10(9):1439. doi: 10.3390/antiox10091439. PMID: 34573069; PMCID: PMC8470444.
  7. Birben E, Sahiner UM, Sackesen C, Erzurum S, Kalayci O. Oxidative stress and antioxidant defense. World Allergy Organ J. 2012 Jan;5(1):9-19. doi: 10.1097/WOX.0b013e3182439613. Epub 2012 Jan 13. PMID: 23268465; PMCID: PMC3488923.
  8. Hussain T, Tan B, Yin Y, Blachier F, Tossou MC, Rahu N. Oxidative Stress and Inflammation: What Polyphenols Can Do for Us? Oxid Med Cell Longev. 2016;2016:7432797. doi: 10.1155/2016/7432797. Epub 2016 Sep 22. PMID: 27738491; PMCID: PMC5055983.
  9. Kattoor AJ, Pothineni NVK, Palagiri D, Mehta JL. Oxidative Stress in Atherosclerosis. Curr Atheroscler Rep. 2017 Sep 18;19(11):42. doi: 10.1007/s11883-017-0678-6. PMID: 28921056.
  10. Alemany-Cosme E, Sáez-González E, Moret I, Mateos B, Iborra M, Nos P, Sandoval J, Beltrán B. Oxidative Stress in the Pathogenesis of Crohn’s Disease and the Interconnection with Immunological Response, Microbiota, External Environmental Factors, and Epigenetics. Antioxidants (Basel). 2021 Jan 7;10(1):64. doi: 10.3390/antiox10010064. PMID: 33430227; PMCID: PMC7825667.
  11. Reuter S, Gupta SC, Chaturvedi MM, Aggarwal BB. Oxidative stress, inflammation, and cancer: how are they linked? Free Radic Biol Med. 2010 Dec 1;49(11):1603-16. doi: 10.1016/j.freeradbiomed.2010.09.006. Epub 2010 Sep 16. PMID: 20840865; PMCID: PMC2990475.
  12. Kandlur A, Satyamoorthy K, Gangadharan G. Oxidative Stress in Cognitive and Epigenetic Aging: A Retrospective Glance. Front Mol Neurosci. 2020 Mar 18;13:41. doi: 10.3389/fnmol.2020.00041. PMID: 32256315; PMCID: PMC7093495.
  13. Reddy PH. Mitochondrial oxidative damage in aging and Alzheimer’s disease: implications for mitochondrially targeted antioxidant therapeutics. J Biomed Biotechnol. 2006;2006(3):31372. doi: 10.1155/JBB/2006/31372. PMID: 17047303; PMCID: PMC1559913.
  14. Kaur J, Kukreja S, Kaur A, Malhotra N, Kaur R. The oxidative stress in cataract patients. J Clin Diagn Res. 2012 Dec;6(10):1629-32. doi: 10.7860/JCDR/2012/4856.2626. Epub 2012 Oct 14. PMID: 23373015; PMCID: PMC3552191.
  15. Jarrett SG, Boulton ME. Consequences of oxidative stress in age-related macular degeneration. Mol Aspects Med. 2012 Aug;33(4):399-417. doi: 10.1016/j.mam.2012.03.009. Epub 2012 Apr 9. PMID: 22510306; PMCID: PMC3392472.
  16. Chen J, Liu Y, Zhao Z, Qiu J. Oxidative stress in the skin: Impact and related protection. Int J Cosmet Sci. 2021 Oct;43(5):495-509. doi: 10.1111/ics.12728. Epub 2021 Aug 28. PMID: 34312881.
  17. Trüeb RM. Oxidative stress in ageing of hair. Int J Trichology. 2009 Jan;1(1):6-14. doi: 10.4103/0974-7753.51923. PMID: 20805969; PMCID: PMC2929555.
  18. Carlsen MH, Halvorsen BL, Holte K, Bøhn SK, Dragland S, Sampson L, Willey C, Senoo H, Umezono Y, Sanada C, Barikmo I, Berhe N, Willett WC, Phillips KM, Jacobs DR Jr, Blomhoff R. The total antioxidant content of more than 3100 foods, beverages, spices, herbs and supplements used worldwide. Nutr J. 2010 Jan 22;9:3. doi: 10.1186/1475-2891-9-3. PMID: 20096093; PMCID: PMC2841576.
  19. Sueishi Y, Ishikawa M, Yoshioka D, Endoh N, Oowada S, Shimmei M, Fujii H, Kotake Y. Oxygen radical absorbance capacity (ORAC) of cyclodextrin-solubilized flavonoids, resveratrol and astaxanthin as measured with the ORAC-EPR method. J Clin Biochem Nutr. 2012 Mar;50(2):127-32. doi: 10.3164/jcbn.11-21. Epub 2011 Nov 18. PMID: 22448093; PMCID: PMC3299942.
  20. Neetha MC, Panchaksharappa MG, Pattabhiramasastry S, Shivaprasad NV, Venkatesh UG. Chemopreventive Synergism between Green Tea Extract and Curcumin in Patients with Potentially Malignant Oral Disorders: A Double-blind, Randomized Preliminary Study. J Contemp Dent Pract. 2020 May 1;21(5):521-531. PMID: 32690834.
  21. Kawashima A, Sekizawa A, Koide K, Hasegawa J, Satoh K, Arakaki T, Takenaka S, Matsuoka R. Vitamin C Induces the Reduction of Oxidative Stress and Paradoxically Stimulates the Apoptotic Gene Expression in Extravillous Trophoblasts Derived From First-Trimester Tissue. Reprod Sci. 2015 Jul;22(7):783-90. doi: 10.1177/1933719114561561. Epub 2014 Dec 17. PMID: 25519716; PMCID: PMC4565473.
  22. Ryan MJ, Dudash HJ, Docherty M, Geronilla KB, Baker BA, Haff GG, Cutlip RG, Alway SE. Vitamin E and C supplementation reduces oxidative stress, improves antioxidant enzymes and positive muscle work in chronically loaded muscles of aged rats. Exp Gerontol. 2010 Nov;45(11):882-95. doi: 10.1016/j.exger.2010.08.002. Epub 2010 Aug 10. PMID: 20705127; PMCID: PMC3104015.
  23. Mocchegiani E, Malavolta M. Role of Zinc and Selenium in Oxidative Stress and Immunosenescence: Implications for Healthy Aging and Longevity. Handbook of Immunosenescence. 2019 Apr 11:2539–73. doi: 10.1007/978-3-319-99375-1_66. PMCID: PMC7121636.
  24. Kwon DH, Cha HJ, Lee H, Hong SH, Park C, Park SH, Kim GY, Kim S, Kim HS, Hwang HJ, Choi YH. Protective Effect of Glutathione against Oxidative Stress-induced Cytotoxicity in RAW 264.7 Macrophages through Activating the Nuclear Factor Erythroid 2-Related Factor-2/Heme Oxygenase-1 Pathway. Antioxidants (Basel). 2019 Apr 1;8(4):82. doi: 10.3390/antiox8040082. PMID: 30939721; PMCID: PMC6523540.
  25. Iskusnykh IY, Zakharova AA, Pathak D. Glutathione in Brain Disorders and Aging. Molecules. 2022 Jan 5;27(1):324. doi: 10.3390/molecules27010324. PMID: 35011559; PMCID: PMC8746815.
  26. Borodina I, Kenny LC, McCarthy CM, Paramasivan K, Pretorius E, Roberts TJ, van der Hoek SA, Kell DB. The biology of ergothioneine, an antioxidant nutraceutical. Nutr Res Rev. 2020 Dec;33(2):190-217. doi: 10.1017/S0954422419000301. Epub 2020 Feb 13. PMID: 32051057; PMCID: PMC7653990.
  27. Hossain KFB, Hosokawa T, Saito T, Kurasaki M. Amelioration of butylated hydroxytoluene against inorganic mercury induced cytotoxicity and mitochondrial apoptosis in PC12 cells via antioxidant effects. Food Chem Toxicol. 2020 Dec;146:111819. doi: 10.1016/j.fct.2020.111819. Epub 2020 Oct 19. PMID: 33091556.

Seguimi sui canali Social

Condividi l'articolo

Scopri "La Bibbia della Salute"

Di cosa parla il nuovo libro di Lorenzo Zarone?

  • Quali sono i falsi miti della nutrizione
  • Le basi della dieta del benessere
  • I motivi per cui il cibo non è sufficiente ed è necessario integrare
  • Perché è importante il movimento
  • L’importanza di una buona detossificazione
  • L’importanza del riposo notturno

A queste e ad altre domande troverai risposte esaustive all’interno del libro, e sconti esclusivi da utilizzare per l’acquisto dei prodotti dello shop.

Altri articoli

Seguici su

Iscriviti alla newsletter

Inserisci e INVIA la tua email per ricevere un REGALO DI BENVENUTO, i REPORT GRATUITI e rimanere aggiornato sulle promozioni del Paleocomplex. Non riceverai spam ma informazioni utili su benessere e salute. I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003.